Antica Corte Pallavicina
Polesine Parmense (Parma)

Il vecchio castello fortificato, costruito nel 1320 dai Marchesi Pallavicino, è un luogo legato alla cultura del cibo e dei prodotti tipici. Nelle magnifiche cantine vengono affinati salumi, culatelli, formaggi e vini. La struttura offre la possibilità di apprendere come si preparano la pasta fresca e i salumi e di vedere animali di razze antiche. Si può poi seguire un percorso legato alla coltivazione di orti, giardini e alberi da frutta o scoprire gli argini del fiume Po, a piedi o in bicicletta, arrivando fino a Busseto, Zibello e Colorno. 

Gli interni dell'Antica Corte Pallavicina subirono un restauro sostanziale durante la metà del '500, quando i soffitti a cassettoni furono sostituiti con magnifiche volte ad ombrello.

Dopo il 1780, l'Antica Corte Pallavicina fu trasformata in caserma, dove si stabilirono i "Dragoni" confinari per cercare di contrastare il fiorente contrabbando sviluppatosi tra le due sponde del Po.

Dopo il 1860 la Corte venne suddivisa in piccole abitazioni ed utilizzata da contadini, pescatori, carrettieri e artigiani.

Nessuno ci aveva pi creduto e il Po, spostandosi era arrivato a pochi metri e se ne era impadronito: la Corte era rimasta dentro al fiume, che la inondava periodicamente. 

La corte è oggi un sito di cultura a 360 gradi: ospita mostre d’arte, eventi musicali, piccoli convegni e serate di rievocazione storica. Le camere del relais sono semplicemente eleganti, corredate da tutti i comfort e curate in ogni dettaglio, con grandi vasche da bagno e arredamenti d’epoca affiancati da inserti moderni. 

Nel piccolo ristorante affacciato sul fiume trova espressione la cucina dello chef stellato Massimo Spigaroli.

CortePallavicina3.jpg (376224 byte)   CortePallavicina4.jpg (230150 byte)   CortePallavicina5.jpg (132462 byte)   CortePallavicina2.jpg (246010 byte)   CortePallavicina6.jpg (248302 byte)   CortePallavicina8.jpg (55550 byte)   CortePallavicina9.jpg (49268 byte)