Castello di La Mothe
(Arvier)

    

LaMothe2.jpg (278222 byte)Il castello La Mothe domina il paese dall'alto di una collina. Purtroppo solo la torre quadrilatera è rimasta intatta, mentre sono ancora visibili i resti di una torre rotonda e della cinta muraria. 

L’aspetto attuale colloca la costruzione del castello tra la fine del XII e l'inizio del XIII con importanti rimaneggiamenti nel XV secolo; esso comunque è citato per la prima volta nel 1287, in occasione dell'omaggio feudale che Aimone de Arverio prestò al conte di Savoia. 

Secondo la tradizione riferita dallo storico settecentesco Jean-Baptiste De Tillier, il nobile gentiluomo savoiardo Aimar de la Mothe sarebbe venuto in Valle d’Aosta verso la fine del XIII secolo ed avrebbe sposato l’ereditiera dei nobili De Arverio, entrando così in possesso del castello, per farlo poi restaurare e dargli il proprio nome.