Castello di Châtelard
(Château - La Salle)

    

Il castello di Châtelard si trova nel comune di La Salle, un po' fuori dal centro abitato, in una magnifica posizione sopraelevata dalla quale poteva controllare l'intera zona.

Venne costruito nel XIII secolo, più precisamente intorno al 1235, da Rodolfo Grossi, vescovo di Aosta, con scopi strettamente difensivi, e venne citato per la prima volta in un documento del 1248 come una torre con edifici adiacenti.

È costituito da un alto donjon di forma circolare al quale era addossato un corpo di abitazione, circondati da un recinto murario di forma irregolare per adattarsi alla conformazione del terreno. Questo tipo di fortificazione a pianta circolare era caro a Pietro II di Savoia, di cui Rodolfo Grossi era consigliere, ma venne utilizzato solo per un breve periodo intorno alla metà del XIII secolo e poi sostituito dalla più famosa pianta quadrata, probabilmente per via delle minori difficoltà costruttive.

La torre è alta circa 18 metri, ha un diametro di poco più di 5 ed è ancora quasi intatta, mentre il resto del castello e la cinta muraria sono ormai ridotti allo stato di rudere. L'accesso ad essa era posto ad una decina di metri dal suolo, per renderne più difficile la conquista in caso di attacco.

La cinta muraria era forse costituita da tre anelli, edificati a quote crescenti intorno al donjon, di forma irregolare per meglio adattarsi alla conformazione del terreno.

La torre centrale, alta quasi 18 metri e del diametro di appena 5.60, è ancora intatta, mentre del resto del castello e della cinta muraria restano soltanto rovine, ma nonostante tutto Chatelard conserva ugualmente il suo fascino.